In arrivo Windows 10!

windows10preview

Che Windows 8 e 8.1 non fossero partiti con il piede giusto si sapeva da tempo; e Microsoft si sta già muovendo per recuperare il tempo perso.

Annunciato il 30 settembre scorso, Windows 10 si preannuncia con notevoli passi avanti:

Build 9841

Un unico sistema operativo per tutti i dispositivi, da 4 a 80 pollici: Windows riconoscerà automaticamente la presenza del touch screen, regolando di conseguenza l’interfaccia grafica, attualmente non è possibile utilizzare Windows 10[1] per dispositivi sotto gli 8″ perché la versione per dispositivi ARM è l’unica che supporterà queste risoluzioni;
Un nuovo menu Start: si può definire un mix tra il menu Start originale e la schermata Start di Windows 8, rimane comunque la schermata Start, ed è possibile scegliere se usare la schermata Start oppure il menù Start;[8]
App e applicazioni: possibilità di aprire le app del Windows Store sul Desktop, in finestra. L’intento è incentivare l’uso delle app del Windows Store sul Desktop. Ci sono anche piccoli miglioramenti grafici nelle applicazioni Desktop;[9]
Desktop virtuali: è possibile creare e gestire più spazi di lavoro in Windows 10;[9]
Snap view e task view migliorate: aggiunto il Snap Assist per i desktop virtuali;[9]
L’assenza della Charms Bar sui dispositivi non touch screen, la barra laterale che in Windows 8 permetteva di svolgere alcune azioni principali, che è stata finalizzata con la seconda build rilasciata è possibile scegliere se attivarla o no anche sui dispositivi non touch screen;
Supporto nativo alle Sim per la connessione a internet;
L’introduzione dell’assistente virtuale Cortana, già visto in Windows Phone 8.1 ancora non attivo;
Prompt dei comandi migliorato: Supporta la funzione incolla;[9]
Lock screen personalizzate, come Windows Phone 8.1;[10]
Nuova app Impostazioni: basata su quella di Windows 8, è più ricca di novità e sostituisce quella Desktop;[10]
Nella Technical Preview è presente un nuovo sistema che permetterà ai betatester di inviare feedback e di ricevere aggiornamenti al sistema operativo tramite il programma Windows Insider;
Più stabile e veloce e molte altre novità;
Presenta una retrocompatibilità maggiore con i vecchi programmi di Windows 3 e NT 3.1 (e successivi) a finestra.

Build 9860

La nuova build di Windows 10 si presenta con oltre 7000 novità e correzioni, frutto delle segnalazioni degli utenti, segno che Microsoft sta lavorando duramente per accontentare la sua clientela. Oltre a questo, fra le novità e correzioni sono stati corretti molti bug ed errori del sistema.
Microsoft ha introdotto in questa build l’Action Center mutuando la medesima soluzione già presente su Windows Phone. In questo unico luogo gli utenti potranno visualizzare le notifiche di sistema e delle applicazioni, come i messaggi di Facebook, le nuove e Mail, avvertenze dei programmi desktop e tanto altro ancora. In questa prima fase però Microsoft ha solo abilitato la visualizzazione delle notifiche. La possibilità di interagire avverrà in un secondo momento.
In questa nuova build è stato ottimizzato lo spostamento delle applicazioni tra i vari monitor utilizzando la combinazione di tasti “tasto” Windows + shift + freccia. Microsoft, accontentando gli utenti, ha anche introdotto nuove animazioni quando si passa da un desktop all’altro. In questo modo gli utenti avranno una chiara percezione dell’azione che staranno compiendo.
Tra le altre novità novità incluse nella build 9860 di Windows 10 ma non annunciate ufficialmente da Microsoft, l’introduzione dell’App “Battery Saver“, una funzione non ancora pienamente attiva pensata per i dispositivi mobile come i portatili che consente di limitare le funzioni in background per risparmiare batteria e “Data Sense”;[9][10] che permette di tenere traccia del consumo del traffico dati (anche questa non ancora attiva). La versione per Windows Phone permetteva anche una mappatura dei Wi-Fi locali, che, anch’essa molto probabilmente verrà aggiunta in seguito. Altra novità è quella dell’animazione grafica delle finestre, che se prima (nella build 9841) l’animazione era a dissolvenza con apertura in basso, adesso è diventata a dissolvenza rallentata. La velocità del sistema è tra l’altro aumentata rispetto alla build precedente. La possibilità di aggiungere i collegamenti delle app su desktop è stata possibile da questa versione.

Build 9865

Inizialmente questa build è stata annunciata il 28 ottobre 2014. Varie novità sono presenti in particolare nei portatili e tablet x86, con aggiunte di funzionalità anche per gli altri utenti aventi differenti dispositivi. Questa build ancora non supporta i dispositivi ARM. Esistono tuttavia per i dispositivi Windows Phone delle build interne agli sviluppatori Microsoft, e la prima, nonché la più recente a noi conosciuta, è la versione 8.15.12434, basata ancora su Windows Phone 8.1 (8.10.15XXX) ma ciò nonostante è rappresentata come versione ARM di Windows 10. Questa versione è stata conosciuta il 2 novembre 2014. Questa build avrà un supporto nativo al formato MKV;[11] era già presente nella build precedente, ma in modo incompleto e non ufficiale. Con molta probabilità questa build rimarrà solo fra gli sviluppatori Microosft, oltre che ad alcuni partner.

Fonte: Wikipedia